Tredicesima mensilità: Come Calcolarla

Il 17 dicembre 2018, la Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro ha esaminato in dettaglio la disciplina normativa della tredicesima mensilità indicando:

  • le principali regole di calcolo
  • i casi particolari di maturazione
  • alcuni principi di natura contrattuali rilevanti per la corretta determinazione del rateo da corrispondere nel LUL di dicembre.

L’importo lordo della tredicesima mensilità è considerata come imponibile contributivo e rientra nella base di calcolo dei premi INAIL. Dal punto di vista Irpef, invece, non vanno applicate le detrazioni mensili per lavoro e per i carichi familiari.

Tredicesima mensilità: Casi particolari

La Guida pone l’attenzione su una serie di casi particolari e criticità che possono complicare il calcolo della mensilità aggiuntiva in esame, ecco alcuni esempi:

  • operai edili, l’importo della tredicesima rientra nella maggiorazione operata sulla retribuzione mensile, in misura pari al 18,50%, da cui viene detratto l’accantonamento, calcolato nella misura del 14,20%
  • operai agricoli a tempo determinato retribuiti in base alle ore e alle giornate effettivamente lavorate non è dovuta la tredicesima in quanto gli stessi percepiscono mensilmente il c.d. “terzo elemento”
  • casi di scioperi intervenuti nel corso dell’anno, il datore di lavoro dovrà decurtare la quota relativa a tali periodi durante i quali l’istituto non matura
  • assenze dovute a malattia, maternità e riposi giornalieri o infortunio, la tredicesima deve essere erogata per intero soltanto se il datore di lavoro ha corrisposto anche un’integrazione dell’indennità dovuta dall’Istituto previdenziale o assicuratore, al fine di integrare la retribuzione fino al 100%
  • permessi per assistere i familiari con handicap grave non comportano alcuna decurtazione della tredicesima mensilità, a meno che non si tratti di un genitore di minore con handicap che scelga il prolungamento del congedo parentale fino al terzo anno di vita del bimbo
  • il diritto alla tredicesima mensilità non matura nei periodi di cassa integrazione a zero ore, perché questa è già compresa nell’integrazione salariale concessa dall’INPS;
  • nel caso in cui cassa integrazione comporti solo una riduzione dell’orario di lavoro, la tredicesima matura unicamente per le ore non lavorate.

Tredicesima mensilità: 
La Mensilizzazione

Come detto, la tredicesima mensilità viene corrisposta una volta all’anno, a ridosso delle feste natalizie, secondo quanto stabilito dai contratti o, se più favorevoli, dagli usi esistenti nelle singole aziende. Come sappiamo, i contratti collettivi possono definire diverse modalità per il pagamento della tredicesima, purché l’erogazione di questi trattamenti retributivi venga a costituire un anticipo e, quindi, considerato come un trattamento di miglior favore e, in ogni caso, venga riportata nel cedolino paga la voce di rateo di volta in volta corrisposta. E’ possibile procedere con l’erogazione mensile se la richiesta proviene direttamente dagli stessi lavoratori, a prescindere dalla stipula di un contratto aziendale.

Fattura elettronica: Servizi di pre-registrazione e QR-Code

L’Agenzia delle Entrate con comunicato stampa del 14 giugno 2018 ha reso noto che dal 15 giugno 2018 sono attivi i servizi per la generazione del QR-Code e per la registrazione dell’indirizzo telematico sul quale ricevere le fatture elettroniche.  Per accedere al portale dedicato “Fatture e corrispettivi”, è necessario avere le credenziali SPID, CNS (Carta nazionale dei servizi), Entratel o Fisconline. Il servizio di generazione del codice QR è disponibile anche all’interno del cassetto fiscale. Continua a leggere Fattura elettronica: Servizi di pre-registrazione e QR-Code

Quattordicesima Mensilità, cosa succede se l’azienda non la paga

Con lo stipendio del mese di giugno bisogna erogare, se previsto dal CCNL applicato, la quattordicesima mensilità. Le voci retributive che ne determinano la maturazione fanno riferimento ai contratti collettivi e l’eventuale mancata o tardiva erogazione della quattordicesima mensilità determina per l’azienda conseguenze simili a quelle che derivano dalla mancata corresponsione della retribuzione. Infatti, il datore di lavoro che non rispetta i termini per il pagamento può essere diffidato dal dipendente, che può anche presentare le dimissioni per giusta causa e avere così diritto alla NASpI. Continua a leggere Quattordicesima Mensilità, cosa succede se l’azienda non la paga

GDPR, guida operativa del Garante della Privacy

GDPR (General Data Protection Regulation). In questo articolo abbiamo inserito la Guida operativa(Scarica qui) per l’applicazione del regolamento UE 2016/679 la cui osservanza è prevista a partire dal 25 maggio 2018. Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati). Continua a leggere GDPR, guida operativa del Garante della Privacy

Rendiconto Enti non commerciali e ONLUS: occhio alle scadenze

Le ONLUS, organizzazioni non lucrative di utilità sociale, diverse dalle società cooperative, il cui esercizio coincide con l’anno solare, infatti, il 30 aprile 2018 scade il termine (previsto a pena di decadenza dai benefici fiscali) per redigere la situazione:

  • patrimoniale
  • economica
  • finanziaria
  • organizzativa

Continua a leggere Rendiconto Enti non commerciali e ONLUS: occhio alle scadenze

Guida alla Fattura Elettronica: Come Fare per Emetterla

In questo articolo cereremo di fornire qualche informazione utile in riferimento alla fattura elettronica che è una fattura telematica, emessa e trasmessa tramite sistemi informatici e conservata in formato digitale. Continua a leggere Guida alla Fattura Elettronica: Come Fare per Emetterla

Spesometro light: previsto lo slittamento della scadenza del 28 febbraio

Aggiornamento del 05/02/2018 – Comunicato Agenzia delle Entrate con proroga Spesometro al 6 Aprile 2018 per le comunicazioni fattura (Leggi Comunicato Qui)  

 

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la bozza (recepisce le novità introdotte dal Collegato fiscale 2018) del provvedimento che chiarisce le nuove regole tecniche per la trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute e delle eventuali successive variazioni, il cosiddetto Spesometro Semplificato. Per consentire una maggiore informazione sulle nuove indicazioni, la scadenza dell’invio dei dati relativi alle fatture del secondo semestre 2017 viene spostata dal 28 febbraio al 60° giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento definitivo. Continua a leggere Spesometro light: previsto lo slittamento della scadenza del 28 febbraio

ISEE: come calcolarlo, ecco una breve guida

L’ISEE, Indicatore Situazione Economica Equivalente 2018, è uno strumento che consente di valutare la situazione economica del nucleo familiare, tenendo conto dei redditi complessivi, il patrimonio immobiliare, il patrimonio mobiliare e la composizione del nucleo familiare. Attraverso il rilascio dell’ISEE, e quindi della fascia di reddito a cui appartiene il nucleo, il richiedente può accedere, previa domanda, a determinate prestazioni, agevolazioni o incentivi.

Continua a leggere ISEE: come calcolarlo, ecco una breve guida

Voucher per la digitalizzazione delle PMI 2018: come richiederlo

Aggiornamento: scadenza invio domande prorogata al 12 febbraio(link comunicato)

Nel nostro precedente articolo sul Voucher per la digitalizzazione per le PMI(Leggi Qui), abbiamo presentato le principali caratteristiche del nuovo contributo del Ministero dello Sviluppo Continua a leggere Voucher per la digitalizzazione delle PMI 2018: come richiederlo

Carta Nazionale dei Servizi: come richiederla e cosa prevede

La Carta Nazionale dei Servizi (CNS), è uno strumento messo a disposizione alle imprese per permettere una identificazione certa dell’impresa da parte della Pubblica Amministrazione. La CNS può essere considerata come una sorta di carta d’identità elettronica dell’impresa e che consente di accedere ad una serie di servizi on-line offerti dalla pubblica amministrazione. Continua a leggere Carta Nazionale dei Servizi: come richiederla e cosa prevede