Acconto IMU e Modello F24: come compilarlo

Come anticipato, entro il 18 giugno 2018, i proprietari di immobili devono pagare la prima rata dell’IMU. L’importo da versare è pari al 50 per cento dell’imposta dovuta sulla base delle aliquote e delle detrazioni in vigore nel 2017, tenuto conto degli eventuali variazioni intervenute nell’anno in corso. Questo versamento in acconto dell’imposta municipale propria potrà essere effettuata sia utilizzando il bollettino di conto corrente postale e sia tramite il modello F24. Vediamo in sintesi come poter compilare questo modello.

Modello F24: Compilazione

Ai fini del versamento del tributo locale, si devono applicare le aliquote in vigore per il 2017, mentre con il versamento del saldo di dicembre occorre prendere in considerazione le aliquote nuove, eventualmente deliberate dal Comune dove è ubicato l’immobile. Come sappiamo, l’IMU (imposta municipale unica) ha sostituito la precedente ICI (imposta comunale sugli immobili), con qualche novità in merito ai moltiplicatori utilizzati per il calcolo della base imponibile, ai soggetti obbligati al versamento e ai soggetti esonerati.

IMU: chi paga e chi non deve pagare

Diciamo subito che l’IMU è dovuta da tutti i proprietari di immobili o da chi detiene diritti reali di godimento sugli immobili. Pertanto, anche per il 2018 sono soggetti passivi dell’IMU:
  • il proprietario dell’immobile
  • l’usufruttuario
  • il titolare di diritto di abitazione, di enfiteusi, di superficie e d’uso
  • il locatario di bene in leasing e il concessionario di beni demaniali

Sono esonerati dal versamento dell’IMU i proprietari o titolari di diritti reali di godimento sulle seguenti categorie di immobili:

  • abitazioni principali non di lusso, quindi appartenenti alla categoria catastale A2, A3, A4, A5, A6 e A7 e relative pertinenze (le pertinenze dell’abitazione principale ammesse all’esonero IMU sono esclusivamente quelle appartenenti alle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di una unità per ciascuna di esse)
  • unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari
  • fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal D.M. 22 aprile 2008 del Ministro delle Infrastrutture, di concerto con il Ministro della Solidarietà sociale, il Ministro delle Politiche per la famiglia e il Ministro per le Politiche giovanili e le Attività sportive (pubblicato nella G.U. n. 146 del 24 giugno 2008)
  • casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio
  • unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e dal personale appartenente alla carriera prefettizia (fatto salvo quanto previsto dall’art. 28, comma 1, D.Lgs. n. 139/2000), per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica
  • beni merce che non devono essere stati locati nemmeno per parte d’anno

IMU: Come versarla

Il versamento dell’IMU può essere effettuato tramite:
  1.  bollettino postale
  2. con modello F24/EP per i versamenti dovuti dagli enti pubblici
  3. con modello F24, utilizzando i codici tributo:
  • 3912 – IMU – abitazione principale e relative pertinenze – COMUNE
  • 3913 – IMU – fabbricati rurali ad uso strumentale – COMUNE
  • 3914 – IMU – terreni – COMUNE (diversi da gruppo catastale D)
  • 3916 – IMU – aree fabbricabili – COMUNE
  • 3918 – IMU – altri fabbricati – COMUNE
  • 3925 – IMU – immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO
  • 3930 – IMU – immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE